29935 cremazione Patrizia Corrà

  • Segnalazione Chiusa

In data 5 gennaio ho chiesto all'Ufficio Cimiteriale di Bolzano di conoscere la data della cremazione di mia mamma, deceduta in data 29 dicembre.
Mi hanno risposto che essendoci molti decessi, sarebbe avvenuta la settimana successiva, dopo l'11 gennaio e mi suggerivano di richiamare in quella data per conoscere l'informazione. Ho ricontattato l'Ufficio l'11, il 12 e oggi 13 gennaio. Solo mezz'ora fa ho ricevuto una mail che comunicava che la cremazione era già avvenuta in data 5 gennaio. Tutti gli uffici, ma soprattutto alcuni, dovrebbero forse prendere coscienza del fatto che hanno a che fare con persone che stanno attraversando i momenti più delicati e duri della vita. Il proprio caro non è semplicemente una procedura da archiviare, come ho avuto la sensazione netta che fosse per l'addet

  • Pubblicata il 13/01/2021 16:29
  • Ultima modifica del 19/01/2021 09:07
  • 0 commenti
  • 1 risposte ufficiali
  • Servizi cimiteriali
  • Centro-Piani-Rencio

Risposte ufficiali

RISPOSTA DEL RESPONSABILE
19/01/2021 09:07

Gentile Sig.ra Corrà,
rispondo con la presente alla Sua nota del 13.01.2021.
In primo luogo mi preme comunicarLe che sono sinceramente dispiaciuto di quanto accaduto ma nel contempo ritengo che l’episodio rivesta il carattere dell’eccezionalità. Le posso garantire, infatti, che il personale dell’Ufficio dispone dell’esperienza necessaria e sa gestire le pratiche funerarie con competenza tecnica e con la dovuta sensibilità nei confronti dei parenti dei defunti che stanno vivendo una situazione di sofferenza e che, proprio per tali ragioni, devono trovare la giusta comprensione ed attenzione. A testimonianza di ciò vi sono le lettere di ringraziamento che riceviamo dai nostri cittadini per la qualità del servizio reso e che ovviamente ci fanno piacere e ci stimolano a proseguire in questi mesi così difficili. Purtroppo l’Ufficio Servizi Cimiteriali e Funerari - Sanità sta vivendo da tempo un carico di lavoro del tutto eccezionale a causa dei molti decessi per Covid19. Lo dimostrano, ad esempio, le 292 cremazioni eseguite nel solo mese di dicembre. Nei primi giorni di gennaio, proprio quando Lei si è rivolta all’Ufficio, vi è stata purtroppo un’ulteriore impennata dei decessi, alla quale si sono sommate alcune assenze per malattia del personale dell’ufficio, che hanno reso realmente molto difficile la gestione del lavoro, che è stato svolto ininterrottamente per giorni, sabati e domeniche compresi, dal personale “superstite”. Ritengo pertanto che proprio a fronte di un carico di lavoro del tutto eccezionale e della concomitante assenza di alcuni collaboratori vi possano essere stati dei problemi, ma Le posso garantire, in tutta franchezza, che non era semplice gestire il servizio in tale situazione. Se qualche problema si è verificato non posso che dirmi dispiaciuto e mi assumo ogni responsabilità in tal senso scusandomi con Lei per i disagi intercorsi.
Confidando nella Sua comprensione Le invio
Cordiali saluti.
dott. Mauro Trincanato - Direttore Ufficio Servizi Funerari e Cimiteriali-Sanità

Per partecipare devi iscriverti!